Io Sono Providence: la biografia di H.P. Lovecraft 2020-10-13T15:22:04+00:00
  • Io Sono Providence

Io Sono Providence: la biografia di H.P. Lovecraft

Providence Press è orgogliosa di portare in Italia la monumentale biografia di H.P. Lovecraft, il più grande evocatore di incubi e orrori di tutti i tempi.

Definire semplicemente “scrittore” H.P. Lovecraft può essere riduttivo. La sua narrativa, partendo dall’horror soprannaturale e dal gotico del Diciottesimo e Diciannovesimo secolo, si evolse presto in un caleidoscopio di angosce e paure cosmiche, in cui l’uomo non è altro che un piccolo spettatore che non scamperà alla follia o alla morte.

S.T. Joshi

IO SONO PROVIDENCE: LA VITA E I TEMPI DI H.P. LOVECRAFT

IO SONO PROVIDENCE: LA VITA E I TEMPI DI H.P. LOVECRAFT è l’opera più famosa da S.T. Joshi, il più grande esperto mondiale dello scrittore di Providence. Opera monumentale nata dopo anni di studi attenti, ricerche scrupolose e continui confronti con altri studiosi e ricercatori, questa lavoro esamina tutti gli aspetti biografici e letterari di H.P. Lovecraft, unitamente a un’analisi attenta della sua narrativa fantastica, della sua poesia e della sua saggistica.

L’opera si comporrà di tre volumi di circa 600 pagine ciascuno. In questo primo volume, che copre all’incirca il periodo che va dal 1890 (anno di nascita di Lovecraft) al 1920, S.T. Joshi ci porta a scoprire la famiglia dello scrittore, i primi anni di studi nonché le prime influenze letterarie. Vedremo come Lovecraft inizia ad appassionarsi di chimica e astronomia, iniziando a comporre brevi opere saggistiche di stampo scientifico, per poi iniziare a dedicarsi alla narrativa e alla poesia vera e propria. Scopriremo il suo periodo di isolamento autoimposto, che creò la leggenda del “Solitario di Providence” e vedremo come, entrando a far parte dell’allora florido mondo del giornalismo amatoriale, Lovecraft cominciò a farsi notare, mostrando a tutti le proprie inesauribili conoscenze acquisite in anni di studio e compiendo i primi passi come scrittore di racconti fantastici.

Ma Joshi esamina con attenzione e obiettività anche i lati più discutibili dello scrittore: il militarismo, le idee razziste, l’amore sconfinato per un passato che non tornerà mai, unito a un totale disprezzo del presente e del futuro.

Ma sarà anche questo, unitamente alla grande cultura dello scrittore, a formare la visione estetica, filosofica e letteraria che Lovecraft maturò nei suoi primi trent’anni.

Io Sono Providence volume 2

S.T. JOSHI
IO SONO PROVIDENCE: LA VITA E I TEMPI DI H.P. LOVECRAFT
volume 2: 1920-1928

Il secondo volume copre gli anni tra il 1920 e il 1928, che vedono sviluppi fondamentali per la vita e la carriera di H.P. Lovecraft.
La morte della madre, l’incontro con Sonia Greene che sfocerà in un breve matrimonio, il trasferimento a New York – dove l’Autore si troverà a fare i conti con un ambiente totalmente alieno rispetto alle regioni del suo amato New England – sono momenti significativi dell’esistenza del Maestro di Providence.
Contemporaneamente, Lovecraft inizia a dedicarsi sempre di più alla narrativa, e propriò in questi anni scriverà quei due immortali capolavori che sono Il richiamo di Cthulhu e Il colore venuto dallo spazio.

L’indice:
Capitolo 12:
Uno straniero in questo secolo (1919-1921)
Capitolo 13:
L’alta marea della mia vita (1921-1922)
Capitolo 14:
Per il mio divertimento personale (1923-1924)
Capitolo 15:
Palla al piede (1924)
Capitolo 16:
Gli assalti del caos (1925-1926)
Capitolo 17:
Paradiso ritrovato (1926)
Capitolo 18:
Estraneità cosmica (1926-1928)
Note
Bibliografia generale di H.P. Lovecraft (2a parte)
Bibliografia dell’epistolario di H.P. Lovecraft

560 pagine
Prezzo di copertina: 29,00 euro
ISBN: 978-88-94910-27-8

ACQUISTA ORA
Io Sono Providence

S.T. JOSHI
IO SONO PROVIDENCE: LA VITA E I TEMPI DI H.P. LOVECRAFT
volume 1: 1890-1920

Howard Phillips Lovecraft nasce nel 1890 da una famiglia benestante di Providence. Da bambino, frequenta sporadicamente la scuola e, nel 1908, subisce un esaurimento nervoso che lo fa isolare dal mondo per diversi anni. Nel 1914 scopre il giornalismo amatoriale e comincia lentamente a emergere, scrivendo un’enorme quantità di saggi, poesie e altro materiale. Poi, dal 1917, si dedica alla narrativa horror. Senza lontanamente immaginarlo, sarebbe diventato il più grande evocatore di incubi e orrori di tutti i tempi.

L’indice:
Introduzione di Giacomo Ortolani
Prefazione di S.T. Joshi
Capitolo 1:
Pura, piccola nobiltà inglese
Capitolo 2:
Un pagano autentico (1890-1897)
Capitolo 3:
Boschi oscuri & caverne inesplorate (1898-1902)
Capitolo 4:
E l’Africa sconosciuta? (1902-1908)
Capitolo 5:
Barbaro ed estraneo (1908-1914)
Capitolo 6:
Una rinnovata voglia di vivere (1914-1917 [I])
Capitolo 7:
Meccanico metrico (1914-1917 [II])
Capitolo 8:
Sognatori e visionari (1917-1919 [I])
Capitolo 9:
Scarabocchi febbrili e incessanti (1917-1919 [II])
Capitolo 10:
Materialista cinico (1919-1921 [I])
Capitolo 11:
Studi dunsaniani (1919-1921 [II])
Note
Bibliografia generale di H.P. Lovecraft (1a parte)

620 pagine
Prezzo di copertina: 29,00 euro
ISBN: 978-88-94910-21-6

acquista ora

H.P. LOVECRAFT

Howard Phillips Lovecraft nasce nel 1890 da una famiglia benestante di Providence. Da bambino, frequenta sporadicamente la scuola e, nel 1908, subisce un esaurimento nervoso che lo fa isolare dal mondo per alcuni anni. Nel 1914 scopre il giornalismo amatoriale e comincia lentamente a emergere, scrivendo un’enorme quantità di saggi, poesie e altro materiale. Poi, dal 1917, si dedica alla narrativa horror. Senza lontanamente immaginarlo, sarebbe diventato il più grande evocatore di incubi e orrori di tutti i tempi. Nel 1921 conosce Sonia H. Greene (che diventerà sua moglie nel 1924) e inizia ad ampliare i propri orizzonti, compiendo numerosi viaggi.

Dopo il matrimonio, si trasferisce a New York con la moglie affinché entrambi possano sviluppare la loro carriera. Ma l’esperienza newyorchese si dimostra dolceamara e, due anni dopo, Lovecraft torna a Providence mettendo fine al suo matrimonio. Ma questo ritorno a caso stimolò la sua creatività, ed è a partire da questo momento che Lovecraft crea i suoi racconti più famosi, che lo trasformano nel più grande narratore di incubi della sua generazione e di tutti i tempi.

Seguono altri anni di viaggi che verranno raccontanti nelle sue lettere e nei suoi resoconti, e altre opere di orrori innominabili. Nonostante sia diventato il punto di riferimento di tutti gli appassionati, Lovecraft muore nel 1937 in povertà estrema.

Muore l’uomo, decenni dopo, con la riscoperta delle sue opere, nascerà la leggenda e finalmente Lovecraft raggiunge la meritata fama e il posto d’onore della narrativa fantastica di ogni tempo.

L’Autore

S.T. JOSHI

Autore di svariati saggi sul weird e l’horror, S.T. Joshi è il più grande esperto mondiale della vita e delle opere di H.P. Lovecraft.
Ha preparato le edizioni corrette e annotate delle opere del Maestro di Providence per la Arkham House e la Penguin Classics. Ha inoltre curato le raccolte di tutta la poesia e la saggistica di Lovecraft. La sua biografia H.P. Lovecraft: A Life (1996), è stata espansa fino a diventare Io Sono Providence: La vita e i tempi di H.P. Lovecraft (2010). E’ anche il curatore di riviste dedicate alla letteratura horror.