Perché odio la Primavera

Home/Exotica/Perché odio la Primavera

Perché odio la Primavera

15,00

Esaurito

I dodici racconti:

  • Bologna 5
  • Certe notti
  • A mio cugino piacevano i cani
  • Ezechiele 25:17
  • La vita secondo Eisenhower
  • Cinquecento
  • Il mostro dei Giardini Margherita
  • Lo strano caso del dottor Livingstone e del signor Stanley
  • Mezzo dollaro d’onore
  • Nina, prendi il fucile
  • Perché odio la primavera
  • L’ultimo dell’anno

 

  • brossurato 14,8×21
  • 200 pagine

Esaurito

COD: EX004 Categoria: Tag:

Product Description

IL LIBRO

Dodici racconti tra Bologna e Rimini passando per Reggio Emilia, tra l’Arizona e Roma, tra il passato con i suoi fardelli e il presente con le sue rogne.
Dodici racconti con ragazze, armi, crimini, turpiloquio (tanto!) e un esercito di personaggi che dovrebbero farsi vedere da uno bravo: il Torchio, il Predicatore, il Monco, il Mostro, John Lennon, la Riccia con la torta, la Regina del Quadraro con il cannemozze, Livingstone & Stanley, Trombone & Briscola, lo zio Sonny & il Nonno, quelli con un nome del *bip* e quelli che stanno all’ergastolo o sono latitanti, o talvolta sottoterra.
Dodici racconti. Che, se diventavano tredici, portavano sfiga.

 

L’AUTORE

Gianfranco Calvitti nasce nel 1968. Per sbaglio, a Roma. Per di più, sotto il segno dei Pesci.
Cresce maturando uno sconfinato amore per i fumetti Marvel e gli UFO, e questo lo fa iscrivere, per sbaglio, alla facoltà di Astronomia dell’Università di Bologna.
Finisce a lavorare, per sbaglio, in una casa editrice che si occupa di manga e animazione giapponese, dove cresce professionalmente.
Dopo una serie di decisioni prese da sobrio, e per le quali non può incolpare nessuno, crea, per sbaglio, la casa editrice Providence Press.
Poiché si ritrova spesso da solo nei pub o dorme poco la notte, impiega quei momenti sbagliati per scrivere. Cosa che porta alla nascita di questo libro.
E che gli fa sperare che qualcuno lo legga. Per sbaglio.

 

 

Torna al Negozio
Vai al carrello

Ti potrebbe interessare…